Impiegati nervosi e immorali

Domani è venerdì, dì di festa dell’impiegato.

Fino al venerdì si corrono rischi amorali.

Ti incazzi se uno si è suicidato in metropolitana e c’è la corsa sostitutiva.

Sputeresti in faccia al ciclista che è finito sotto al tram, perché fai tardi al lavoro.

Ammazzeresti chi non si sposta a destra sulle scale mobili.

Ti viene un attacco d’ulcera se ci mettono più di due minuti a scaldarti il piatto di pasta al bar nel forno a microonde.

Milano è fatta così. Corriamo a perdifiato per arrivare al sabato.

E ricominciare.

Ti incazzi se c’è la coda all’Esselunga.

Sei nervoso per i compiti da fare col ragazzino.

Vuoi andare in tintoria e hai perso la ricevuta.

La lavatrice  non si ferma mai e devi ancora fare il cambio di stagione.

Sei in ritardo per la cena a casa degli amici.

La domenica c’è il raduno scout con la giornata per i genitori.

Voglio scendere, voglio fermarmi.

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: