E da grande farai il punkabbestia!

Oggi è una di quelle giornate nerissime in cui penso che il destino di Tommaso sia quello di finire a fare il barbone, col cane che gli fa compagnia.

Siamo appena tornati da una partita della squadra di rugby dove l’ho infilato nella speranza che gli spunti un po’ di calda aggressività, ma lui non ha giocato perché si era slogato  il polso a scuola, dopo aver preso una pallonata.

Sulla strada del ritorno zoppicava vistosamente, mettendo giù un piede tutto storto, e sosteneva che gli facesse malissimo una gamba.

Allora ho ricominciato con la storia: “Da grande farai il punkabbestia se non ti metti a studiare, se non prendi le cose più seriamente, se non ti fai venire un po’ di voglia di vivere”.

Questi figli nostri mi sembrano tutti un po’ smonati, smidollati, abituati ad avere tutto quello che chiedono: basta uno schiocco delle dita.

Non so se la mia paura aiuterà Tommaso a capire che fuori fa freddo e i tempi sono bui.

Forse sì, forse no.

Ma non posso far finta di niente.

Questi poveri ragazzi stanno correndo verso il peggiore dei futuri che un genitore si potrebbe augurare.

E non sono neanche pronti a sopportare quello che li aspetta.

Mah, serata triste, non mi viene manco una mezza battuta.

 

2 thoughts on “E da grande farai il punkabbestia!

  1. Zio Gio ha detto:

    Forza e coraggio!!!

  2. paola ha detto:

    Stai facendo il possibile. Non saprei che altro dirti a parte il fatto che in caso di necessità tirerà fuori di palle.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: