Facciamoci le meches e baciamogli la mano

Farei ridere i polli a scrivere l’ennesimo articolo sulla caduta del Cavaliere.

Però due parole sulle mechate bisogna dirle.

In tutte le foto delle parlamentari listate a lutto si vedono i segni di meches vistose e un po’ cafone.

Molti bei canotti – i labbroni – e qualche lifting un po’ troppo tirato.

E poi Francesca Pascale con quelle sopracciglia “a rondine” – si chiamano così – che gli bacia la mano.

PROPRIO COSI’: GLI BACIA LA MANO.

Vent’anni fa, quando nasceva Forza Italia, a seguire il Cavaliere c’era mezza Bocconi: Urbani, Sconamiglio, professori esimi.

Oggi ci sono le mechate.

Che non hanno fermato il tonfo in senato.

Circondarsi da famigli ossequiosi non è mai un bene.

I leccaculo non ti danno buoni consigli.

Ti baciano la mano, questo sì.

Ma a che serve un baciamano?

A niente. Non serve a niente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: