Pisapia, il babau di Renzi

So benissimo di non avere molti fan quando parlo male di Renzi, ma ormai non ho più dubbi sul fatto che il ragazzo ha PAURA di Pisapia, ex-sindaco di Milano che ha fondato una COSA che si chiama Campo Progressista.

Dico subito che sono una fan sfegatata di Pisapia, perché è stato un sindaco clamoroso, bravissimo, senza rivali, e capace di cambiare la faccia di Milano senza mai metterci la sua (di faccia).

Quando Pisapia era sindaco di Milano, non lo abbiamo quai mai visto. Perché Pisapia LAVORAVA. Era gentile, modesto, lasciava spazio ai suoi assessori, e Milano è diventata una grande città: bella, pulita, cortese, dove TUTTI prendono la metropolitana, persino Ferruccio De Bortoli, ex-direttore del Corriere della Sera, che ho visto un paio di sere fa sulla Linea Rossa, mentre parlava al cellulare con qualcuno (non lo conosco, ma l’ho riconosciuto).

Sempre in metropolitana, qualche anno fa, avevo riconosciuto Carlo Tognoli, un altro grande sindaco di Milano, quello che ha fatto partire (per davvero) la metropolitana nella nostra città. Allora mi ero fatta coraggio e gli avevo stretto la mano, ringraziandolo per tutto quello che aveva fatto per Milano. Tognoli era stato gentilissimo, mi aveva chiesto come mi chiamavo, e poi avevamo chiacchierato per dieci minuti, mentre lui dimostrava una cortesia (parola vecchia, lo so) che mi aveva stupito. Io e Carlo Tognoli eravamo due cittadini sui mezzi pubblici. Due cittadini, ovvero due persone che vivono nella stessa città, ma anche dei citoyens, ovvero non dei sudditi.

Pisapia è un uomo cortese, ha fatto per tanti anni l’avvocato, si è sempre guadagnato da vivere, non è un politico così come lo intendiamo in Italia  – uno che con la politica ci mangia –  e non ha bisogno dei nostri denari. Non ha neanche bisogno della nostra attenzione, perché si ritiene un servitore della politica, del nostro paese, e si espone solo perché crede nell’esistenza di un bene comune da servire: l’Italia.

Allora mi chiedo: perché un tale galantuomo è diventato il babau di Renzi?

Perché l’intero PD si è mobilitato per dire che tra Renzi e Pisapia non sarà possibile nessuna alleanza? Mentre invece Berlusconi viene considerato un alleato credibile?

Perché Renzi ha paura di un cittadino gentile, che non gira in auto blu, non ha la scorta, e sta solo cercando di riunire la sinistra italiana?

Non lo so, ma mi ricordo benissimo la notte in cui Pisapia divenne sindaco di Milano.

Eravamo tutti in piazza ed eravamo felici di essere governati da una persona normale, da uno come noi, da un altro cittadino.

Credo che Renzi non dovrebbe temere Pisapia, ma dovrebbe allearsi con lui.

Basta pensare a Bernie Sanders, il cittadino newyorchese di settantanni,  che ha sfidato Hillary Clinton nelle primarie americane. Se lei avesse continuato INSIEME a lui la campagna elettorale americana, avrebbe sicuramente vinto le elezioni.

Mentre invece Hillary non si è alleata con la sinistra democratica, e ha perso contro Trump.

Renzi sta portando il PD verso una sconfitta che peserà come un macigno nella storia del nostro paese. Salvini è arrivato al 15%. Parlando solo di zingari e immigrati.

Io sto con Pisapia.

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: