Mangi la mozzarella? Allora voti Lega

Non per fare i raffinati, ma lo stile comunicativo di Salvini sta toccando livelli così bassi che mi aspetto da un momento all’altro di vederlo scoreggiare su Tik Tok e ruttare su Twitter.

Ormai i contenuti – idee, proposte, visioni della politica – sono scomparsi a favore della maldestra imitazione di Salvini dell’italiano medio.

E cosa fa l’italiano medio? Mangia la mozzarella italiana, sottolineato varie volte durante uno degli ultimi video girati in Puglia, e se per caso qualcuno cerca di offrirgli della mozzarella americana (esiste per davvero, non scherzo), l’italiano medio si gira sdegnato dall’altra parte e dice: “No, io non mangio mozzarella americana, IO MANGIO SOLO QUELLA ITALIANA!”.

Il cittadino italiano medio, indignato dalla volgare profferta di cibo di importazione, aggiungerebbe quindi: “Io mangio panzerotti pugliesi e uso solo olio buono, frutti di una terra che tutto il mondo ci invidia. E quindi voto per la Lega!”.

Ecco, è forse quell’ultimo passaggio logico poco chiaro – se mangio italiano, poi voto per Salvini – che ci stupisce.

Ma che vor dì?

Siamo così cretini da farci conquistare da messaggi che sembrerebbero semplicistici a un CRETINO?

Persino Alberto Sordi era sublime nel prendere se stesso (e tutta l’Italia) per il culo, quando interpretava i suoi italiani vigliacchi e leccaculo.

Adesso, invece, Salvini sembra un Alberto Sordi che si prende sul serio, mentre interpreta questa nuova versione buonista e gastronomica del suo personaggio, che forse lui crede piacerà agli italiani perchè lo trovano simpatico, alla mano, uguale a loro, sempre in maglietta, presto con una canotta smanicata, mentre beve a canna una bella bottiglia di Lambrusco (rigorosamente italiano).

Tirar fuori parole come populismo sarebbe improprio, perchè quello di Salvini è solo un nuovo tipo di marketing elettorale, di livello BASICO, sia chiaro, che lo ha portato a deviare dagli immigrati e i campi Rom – troppo NEGATIVI, avranno detto i suoi spin doctor – a messaggi più POSITIVI: mozzarelle appena fatte, panzerotti, olio pugliese, eccetera.

C’è stato infatti un effetto Covid anche sulla comunicazione dei politici: in tempi così grami, nessuno vuole sentire parlare di guai. Le persone non hanno la minima intenzione, in pieno luglio, di affrontare toni aspri, invettive, ingiurie.

E poi, grazie al Covid, non sembra più bello prendersela con chi sta male.

C’è troppa gente che sta male, muore, si ammala, per aver voglia di vedere un politico che inveisce contro dei migranti mezzi morti di fame, trasportati a peso giù dalle barche.

Non sto prendendo una posizione politica sull’immigrazione – l’argomento è troppo complesso per riderci sopra – ma sto dicendo che gli IMMIGRATI SONO PASSATI DI MODA.

Troppi guai, troppo dolore per andare a caccia di voti con le immagini dei barconi che affondano.

Ed ecco allora che l’Onorevole Salvini ha dato l’avvio a un’estate fresca e leggera come una bella insalata italiana con i pomodorini Pachino e tanto sano olio pugliese.

Se poi l’onorevole dovesse passare dalla Toscana e farsi un bel piatto di fagioli cannellini italiani, potrebbe forse produrre – su Tik Tok, magari – quei favolosi rumori corporali – SBROT! – che fanno ridere tutti, grandi e piccini.

Il messaggio sarebbe chiarissimo: “Mangio fagioli italiani, scoreggio e quindi voto Lega!”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: