#Twitter I #love and #hate you by @veloceviola

Twitter è un social network che presenta livelli di difficoltà diversi – come i videogiochi che fa mio figlio – a seconda di come lo vuoi usare.

Puoi twittare delle semplici frasi testuali, ma puoi anche puoi aggiungere un hashtag, inserire una foto, usare i post in grafica, citare qualcuno, eccetera.

E puoi anche utilizzare un discreto numero di App che retwittano più volte lo stesso contenuto (così che i tuoi follower lo vedano anche se si collegano in momenti diversi da quello in cui l’hai postato per la prima volta), oppure che cancellano i following che non diventano tuoi follower, e così via.

Quello che devi decidere, però, è se vuoi usare Twitter per postare le tue fulminanti battute – che diventano per davvero virali, se sono per davvero buone – o se lo vuoi usare per citare contenuti che rimandano a qualcos’altro: un post che hai appena scritto su un blog, una foto, un libro che hai pubblicato su Amazon, eccetera.

Oppure – e qui secondo me si rischia moltissimo di annoiare il potenziale lettore – puoi twittare le tue conversazioni con gli amici.

In questo caso i twett diventano quelle cose incomprensibili che sembrano scritte da un extraterrestre, dove le parole quasi scompaiono per lasciare posto a hashtag, chioccioline, e link.

Bene, anche se uso Twitter nel modo più stupido e becero possibile – posto il link dei miei post sul blog – sono in grado di capire che i miei twett hanno una viralità prossima allo zero.

Su Twitter sono virali solo un paio di tipologie di tweet.

La prima è quella dei tweet con le foto e i selfie fatte da attori, cantanti, eccetera, perché li riprendono in momenti molto intimi e informali, e ti danno veramente l’impressione di poterli vedere come sono a casa loro.

Mi sono guardata anch’io tutte le foto postate da Ashton Kutcher quando stava con Demi Moore, perché appagavano la curiosità morbosa di una ex-lettrice di rotocalchi (guarita), che adesso può avere la sensazione di andare veramente alla stessa festa in cui va quel gran figo di Ashton, dato che guarda in diretta le foto pubblicate da lui.

Twitter è quindi un social potentissimo e viralissimo per chi è già molto visibile (di questa categoria non fanno parte solo gli attori, eccetera, ma anche personaggi nati sul web, ma che hanno un sito/blog molto conosciuto).

Ma per gli altri? Per i milioni di utenti ZERO che fanno fatica a mettere insieme un paio di centinaia di follower?

Bene, l’unica possibilità di diventare virale per un utente ZERO (categoria della quale faccio parte) è di buttarsi nella seconda tipologia di tweet che funziona, e cioè quella delle BATTUTE GENIALI E FOLGORANTI come quelle di Spinoza o di Casalegglo (che sta scomparendo).

Ma a nessun essere umano verrebbero più di un paio di battute buone al giorno, e il merito di Spinoza sta nel fatto di essere non solo un battutista, ma anche un uomo capace di selezionare le battute migliori della rete (che retwetta), mentre il finto Casaleggio era in realtà un “collettivo” composto da quattro persone (o forse qualcuna di più), che per qualche mese hanno fatto le migliori battute di satira politica di tutto il tweet made in Italy.

Insomma, Twitter è difficile, faticoso, e il “successo” (misurato in termini di follower) è alla portata di pochissimi.

Io di follower ne ho 217 e sono senza speranze.

Ma siccome ho una vita sola, e Twitter è veramente time-consuming, mi rassegno alla mia mediocre carriera di twittatrice.

Anche perché faccio meno fatica a scrivere un post prolisso e verboso come questo, che non a farmi venire in mente una di quelle battute che ammiravo e invidiavo del finto Casaleggio. Visto che persino loro si devono essere stufati.

#vadoadormire
#sonodisgrafica
#scusateirefusi

Contrassegnato da tag

2 thoughts on “#Twitter I #love and #hate you by @veloceviola

  1. Manu ha detto:

    Sono nel tuo stesso pantano e…colgo l’occasione per twittare il tuo articolo… 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: